La storia di Internet, motori di ricerca e posizionamento siti web
vista in particolare nella prospettiva italiana


Lasciando perdere le motivazioni storiche e militari che hanno portato allo studio, alla ricerca e alla nascita della prima interconnessione tra due computer (facenti parte del progetto ARPA, diventato poi ARPANET a seguito di ristrutturazioni societarie e spartizioni di potere tra la NASA e l'ARPA), arriviamo alla creazione dello standard di Internet e della nascita del protocollo TCP/IP nel 1982.

Mi ricorderò sempre dell'anno 1988, quando in Italia si iniziò a parlare per la prima volta del protocollo FTP, a pensarci ora pare un momento ed una tecnologia così remota...

In ogni caso nel 1990 fece capolino nel mondo del WWW il linguaggio HTML, che permette in effetti di trattare uno standard di presentazione di dati, ma in realtà il vero valore aggiunto che ha portato questo linguaggio al mondo di Internet è stato che ognuno aveva uno strumento per presentare i propri dati e quindi affacciarsi in prima persona sul mercato globale.

In Italia si iniziò a sentire parlare delle cosiddette "BBS" (Bullettin Board System) negli anni '80, ma era un discorso riservato a pochi eletti. Il grande pubblico iniziò ad usare le BBS all'inizio degli anni '90 in Italia.

Una BBS era semplicemente un computer con grande capacità di memorizzazione, che conteneva grandi quantità di dati suddivisi per categorie. A queste BBS ci si collegava tramite chiamata telefonica con il supporto di un Modem. A quel tempo i modem migliori viaggiavano a 2400 bit per secondo, ma la media si aggirava a 1200 bit per secondo ed in ogni caso se il computer della BBS era sovraccarico, la velocità di connessione diminuiva di conseguenza.

Principalmente le BBS si dividevano in 2 categorie: quelle dove gli utenti caricavano e scaricavano dati; e quelle dove gli utenti si scambiavano messaggi ed opinioni su vari argomenti.

Nel 1996 Internet prese largamente piede in Italia. Il browser più usato era l'NCSA Mosaic e la gente comune iniziava ad avere un indirizzo mail da usare per scambiare informazioni e dati con altri. Iniziò a cambiare radicalmente il sistema di comunicare degli italiani, anche grazie al fatto che nel 90 arrivarono i primi telefoni cellulari. Iniziò a nascere la necessità di essere sempre in grado di comunicare, sia a casa che in ufficio, sia in viaggio che dai clienti e, per i più "fissati", anche in vacanza.

A quel tempo il soggetto del posizionamento siti internet nel web e motori di ricerca era solo un sogno!

Il traffico delle comunicazioni si spostò dunque da momenti di pausa in ufficio o lunghe serate in casa verso le BBS, a momenti più saltuari ma continuativi durante la giornata tra i vari utenti affacciati al WWW.

Le BBS hanno iniziato dunque a convertirsi per affacciarsi al Web, dotandosi di interfacce più standard, per essere raggiunte anche dal WWW e non solo da una chiamata via modem. Quelle dedicate allo scambio dati sono diventate le cosiddette "Web Directories", mentre quelle dedicate allo scambio di messaggi ed informazioni sono diventate i cosiddetti "Forum".

Nel frattempo, i primi siti internet nascevano ed erano raggiungibili online sul WWW, di conseguenza l'avvento dei motori di ricerca che si sono affacciati al WWW nei primi anni '90, tra i quali Alta Vista, Lycos, Arianna (progetto italiano) e Yandex, motore di ricerca molto valido particolarmente usato nell'area Russa e nato nel 1997. Nel 1998 nacque Google che iniziò ad acquisire grandi fette di mercato.

Non essendoci ancora un vero e proprio standard per stilare le classifiche, ogni motore di ricerca adottava i suoi criteri e, di conseguenza, i webmaster (i tecnici che gestivano i siti internet a quei tempi) si trovavano nella condizione di dover fare delle scelte piuttosto drastiche per poter comparire nelle prime posizioni o nella prima pagina dei motori di ricerca.

Fin dall'inizio fu molto importante che il nome del dominio contenesse la parola chiave, ma anche la ripetizione delle parole chiave più cercate in Internet davano peso ed importanza al proprio sito.

Si adottò uno dei primi trucchi quindi che consisteva nel ripetere parecchie volte parole chiave molto ricercate in generale, anche se avevano poco a che fare con l'argomento del sito. Tipicamente venivano scritte con lo stesso colore dello sfondo in modo da renderle invisibili (seconda metà degli anni '90).

Iniziò quindi un processo di sviluppo di trucchi vari da parte dei webmaster e la conseguente evoluzione degli algoritmi dei motori di ricerca per affondare in classifica i siti che usavano i trucchi e far salire in classifica i siti che davano, in termini di contenuti, un valore aggiunto all'internauta che stava cercando qualcosa di suo interesse.

L'HTML venne aggiornato, per esempio con i metatag che quindi permettevano una interazione migliore tra il webmaster e i motori di ricerca. Questi vennero anche sfruttati per inventarsi altri trucchi come la ripetizione di parole chiave, se pur attinenti all'argomenti del sito, nel metatag "keywords", o la ripetizione della parola chiave in modo sconsiderato nel testo (primi metà degli anni 2000 - 2010).

Con l'evoluzione dei motori di ricerca, acquisì molta importanza il fatto che il sito avesse link in entrata da parte di altri siti, la cosiddetta "Link Popularity". Questo diede molta importanza alle Web Directory che si convertirono da contenitori di dati in contenitori di indirizzi e link verso altri siti (seconda metà degli anni 2000 - 2010).

Essendo il compito del webmaster diventato molto complesso, perché doveva occuparsi di tante problematiche di tipo diverso, questa figura ha iniziato a suddividersi in web designer, web developer, SEO e webmaster. Il webmaster si occupa più che altro di problematiche relative all'hosting, alla condivisione sullo stesso computer di sistemi diversi come diversi linguaggi (PHP, Javascript, Java, ecc.) e vari database (il più usato perchè gratuito rimane MySql) o CMS (Joomla, WordPress, ecc.) o altri prodotti per l'e-commerce (Open Kart, Magento, ecc.) CRM (Sugar, V-Tiger, ecc.) e altro; nonché di problemi di salvataggio dati, backup, ecc.

La figura di Web Designer si suddivide ulteriormente in Grafico, Grafical Designer o Art Creator, e Web Designer. Il primo si occupa dell'impostazione grafica ed il secondo dell'impostazione strutturale del software che andrà a costituire il sito internet. Il SEO si occupa esclusivamente delle problematiche del posizionamento e, grazie alla crescente importanza che i motori di ricerca hanno giustamente dato ai contenuti, da qualche anno ha preso piede una figura fondamentale nella creazione, sviluppo ed espansione di un sito internet: il Copywriter.

Nel frattempo i Forum si sono evoluti in più fasi diventando i cosiddetti "Social Network" tra i quali il più famoso ed utilizzato rimane Facebook, nato nel 2004. Il mondo del Web cambia radicalmente a seguito dello spostamento dell'attenzione degli utenti di internet (che nel frattempo sono diventati 500 milioni in tutto il mondo) verso i social network. I siti internet, e di conseguenza i motori di ricerca che catalogano i siti internet, si sono dovuti adeguare al "modello comportamentale" dei social network dando così vita al cosiddetto "Web 2.0".

Questo impatta anche il posizonamento in quanto i motori di ricerca, Google primo fra tutti, iniziano a dare importanza, oltre che ai contenuti, anche all'integrazione tra questi ed i social network, oltre che ai blog ed altre risorse del mondo del WWW.

Arriviamo quindi al cambio di decennio, oltrepassiamo il 2010 ed il campo del posizionamento e quindi della classifica di Google, diventa così complesso ed articolato che i SEO devono sapere esattamente quello che fanno, pena la caduta libera dei siti in classifica con conseguente perdita di business.

Il soggetto del posizionamento siti internet nel web e motori di ricerca inizia a diventare una realtà impattante sul mondo delle aziende in tutto il pianeta e quindi anche in Italia. Attualmente è uno dei servizi più richiesti in assoluto dalle piccole e medie imprese.

Google inizia a standardizzare il proprio metodo di evoluzione dell'algoritmo usato per stilare la classifica; ma di questo parleremo nel prossimo articolo.

Buona lettura da parte dello staff di Logica, agenzia di consulenza SEO a Torino
per il posizionamento siti internet sui motori di ricerca del web.